Un Maestro e un Ciuco in Cantina, alla Barricaia di Montespertoli

Un Maestro e un Ciuco in Cantina, la mostra che Claudio Parrini e Simone Armelani  hanno già proposto il 6 luglio scorso presso il Podere Ghisone di Montespertoli, cambia sede e, dal 1 agosto, in occasione della manifestazione “A veglia Sulle Aie di Montespertoli” , troverà casa  nella Barricaia della Tenuta La Gigliola e si vestirà pure di un nuovo ulteriore titolo Finimmo la bottiglia… e il pennello era carico, in omaggio al pennello di Vermeer, la pazzia di Van Gogh e la passione di Toulouse-Lautrec.

Armelani e Parrini, si conoscono da 25 anni e insieme decidono di fare questo ciclo di mostre per l’amore che hanno per l’arte .  E da una parte troveremo sempre l’Asino,  che Simone Armelani ha scelto come nume tutelare di una serie di divertissements in cui il parente povero del cavallo compare  alla stregua di un mesto cicerone, oppure fa coppia quasi fissa con la pecora, dall’altra le forme di pittura “minore” (l’arte da trattoria, gli ex-voto, quadri del piccolo antiquariato) di cui Claudio Parrini è maestro e che ama particolarmente in quanto dotate di uno statuto legittimante che, se elude problemi di qualità estetica (lo stile individuale), ne garantisce la funzione sociale pubblica. La Tenuta la Gigliola si appresta quindi a diventare sede temporanea di esposizione d’arte, in attesa poi del mese di settembre quando la Villa Milani, al suo interno, ospiterà la mostra dell’artista Mauro Manetti.

In occasione delle Aie di Montespertoli da mercoledì 1/8 dalle ore 19.00 •  nella Barricaia della Tenuta La Gigliola  fino ad ottobre

Programma: Nella Barriccaia

Fonte: www.gonews.it

A Veglia sulle Aie fa tappa a La Gigliola

Siamo ormai all’ottava edizione delle “Veglie” e lo spirito non è cambiato dalla prima volta.

DALL’1 AL 7 AGOSTO 2018

FATTORIA LA GIGLIOLA

EVENTI CON PRENOTAZIONE

mercoledì 1/8 • Apericena e djset con ghiaccioli e branzini.

giovedì 2/8 • Cena sull’aia con degustazione di prodotti di grani antichi e spettacolo di musica, giocoleria, teatro, mimo con i ragazzi  di casa biondo.

venerdì 3/8 • Pizza sull’aia accompagnata dalla folkloristica Orchestrina del Progresso.

sabato 4/8 • Cena etnica e a seguire concerto rock ’n roll e swing con I Tre sul sofà.

domenica 5/8 • Giornata per bambini: alle 19 accensione del fuoco con L’archetto; apericena e gran fritto sull’aia e libera espressione sui tessuti con Laura e Zaira.

lunedì 6/8 • Assaggio del vino con degustazione di prodotti a km 0.

martedì 7/8 • Alle 18 pratica di canto con Sabrina Tinghi.

Ora come allora il progetto “A veglia sulle aie” nasce dalla volontà del Comune di Montespertoli di valorizzare le aziende agricole, che sono uno dei capisaldi di questo territorio e ancora oggi possono essere dei propulsori di cultura e socialità.

I poderi e le fattorie sono sempre stati lo scenario delle veglie sulle aie, un rituale antico della terra toscana, che oggi è di nuovo al centro dell’estate montespertolese.

Grazie alle “veglie”, da Giugno a Settembre, a Montespertoli ogni giorno c’è un’azienda agricola aperta al pubblico. In molte di queste si mangia il pane di Montespertoli, un pane fatto con cereali antichi, grazie a un progetto nato proprio su queste colline.

Il progetto delle “veglie” si attiene ad alcuni principi di base.
Il rispetto di un disciplinare di qualità, per cui tutto il cibo offerto durante gli eventi deve essere locale e prodotto nel rispetto dell’ambiente. L‘accessibilità, per questo durante gli eventi un bicchiere di vino, per quanto eccellente, non costerà più di 5 €. E che le aziende che partecipano devono essere produttive, non solo strutture di accoglienza turistica.

Allora ci si vede sull’aia.

Paolo Staccioli – Openig Exhibition

Openig Exhibition

inauguration
Saturday 22nd September at 6.30pm

Place
Tenuta la Gigliola
Address
via San Piero in Mercato, 218 MONTESPERTOLI – Firenze
Period
September 22nd – October 30th 2012
Information
Tel. 0571 608001 [email protected] – ​​[email protected]

On September 22nd, in the splendid setting of the Tenuta la Gigliola, in collaboration with the Mirabili Arte d’Abitare and the Artistic Foundry Il Cesello, the sculpture exhibition by Paolo Staccioli will open.

The exhibition path moves from the need for a well-established and appreciated tradition in the field of socio-cultural activities of the Tenuta la Gigliola, with the exhibition of the Master Paolo Staccioli it is our belief that visitors will grasp and appreciate with artistic sensitivity the richness of the place that of the contents of the particular artistic production of the Master, that despite the imposition for elegance and originality in the international artistic scene, is still an example of talent full of creative promises.

Born in Florence in 1943, Paolo Staccioli began his experience as an artist in the seventies, making his debut as a painter and soon making an appearance in the local area. At the beginning of the Nineties the need to experiment with new expressive languages ​​pushed him to Faenza, in the workshop of a local ceramist, Umberto Santandrea, where he learned the techniques of this art. It is here that Staccioli realizes his first vases, first with the technique of glazed pottery, then experimenting with “reduction” cooking, which allows him to obtain extraordinary effects of iridescence and brightness.
Obtained absolute mastery of the trade, Staccioli sets up in his studio in Scandicci, near Florence, a laboratory where he continues independently and daily to measure himself with the use of fire and copper oxides, giving life to a myriad of vases that he covers with fantastic pictorial stories, fixed definitively by the enamelling with luster.

Among the most recent experiences are the participation in the exhibition Memorie dell’Antico in twentieth century art held in 2009 at the Museo degli Argenti in Palazzo Pitti in Florence and personal exhibitions in Washington at the Italian Embassy (April 2009), at Paris at the Selective Art Gallery (September 2009), in New York at the Spazio 522 and at the Kens’ Art Gallery in Florence (both in the spring of 2010). In September 2010 one of his personal was held in Pomarance, where a bronze warrior will soon be placed in front of the town hall.
2011 opened with two new exhibitions: Wandering in myth, at the Sala delle Colonne in the Municipality of Pontassieve (in January) and Paolo Staccioli. Artworks / Sculptures 1991-2011 at the Horne Museum in Florence (from March to May). Pietrasanta (August 2012) Bell tower and piazzetta del Duomo, bronze works and large corten.

PRESS RELEASE

Italy Excellence New York 2017

Entrepreneurs, politicians, but also the world of finance and culture, Italian and international. The appointment with excellence, creativity and innovation in our country on November 1st was at the Harvard club, a prestigious New York institution, which opened its doors to Panorama d’Italia for one of the most solemn moments of the his American stop, This Is Italy Parts Unknown. One is the special tribute: the message of encouragement and support of the President of the Republic, Sergio Mattarella, read by Ambassador Armando Varricchio: “I am sure that Italian excellence will be a testimony of our capabilities and our openness to the future”. Source: panorama.it